Frittata di carciofi al golfo del Tiguglio

La cucina della Liguria valorizza molto questo ingrediente che, poiché matura in primavera, diventa in tale periodo il componente base della locale torta pasqualina.
Il basso contenuto calorico del carciofo fa sì che sia specialmente indicato nelle diete dimagranti.

Ingredienti:

Per 4 persone
4 uova,

3 carciofi, 

1 limone,

g 50 di funghi freschi (altrimenti g 15 di funghi secchi, fatti rinvenire in
acqua tiepida),

un pizzico di origano (o maggiorana,)

uno spicchio di aglio tritato,

un cucchiaio di prezzemolo fresco tritato, 

g 30 di mollica di pane bagnata nel latte o nel brodo, 

4 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato,

4 cucchiai di olio extra vergine di oliva,

sale e

pepe di mulinello

Togliete ai  carciofi le  foglie esterne più dure, tagliateli a metà in senso orizzontale in modo da ottenere solo cuori teneri e bianchi; levate anche la barba interna, pulite i gambi,    privandoli  della scorza legnosa e tagliateli a tocchetti. Tagliate i cuori dei carciofi a fettine sottili, poi metteteli a bagno in una ciotola in acqua acidulata con il succo del limone.
Pulite con altrettanta cura i funghi freschi, lavateli, asciugateli e tagliateli a fettine.
Mettete a scaldare l'olio in una padella, quindi soffriggete le fettine di carciofi e di funghi, insieme all'aglio tritato e al prezzemolo, regolate di sale e pepe, mescolate e lasciate cuocere.
A parte, in una ciotola, sgusciate le uova e mescolatevi, con una forchetta, la mollica di pane bagnata nel latte e  il parmigiano reggiano grattugiato.
Versate questo amalgama nella padella, sopra i car¬ciofi e i funghi appena rosolati, mescolate più volte e lasciate cuocere e rassodare, prima da un lato, poi dall'altro, aiutandovi con un piatto o un co¬perchio poco più grandi della bocca della padella.